Note

Che ti nascondi lo so,

che fingi una faccia di pietra

e una storia di malavita

per non farti trovare,

anche questo so.

Che hai passato notti fredde sotto la pioggia battente

eppure credi alla tua unica

unica e impagabile solitudine

e che a volte ti piace

rotolarti nel fango delle tue passioni fallite no,

non puoi negarmelo.

Ma quando la senti mordere

quando la senti cantare

quando guardi le sue mani

sgranare la tastiera

come un rosario

quando ascolti la sua voce

di velluto

tagliata con il vetro di un blues

allora capisci che è la vita

amico

la vita

che non può smettere di cantare.

Ed io qui.

Su questa strada.

Ti aspetto.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: