Posts Tagged ‘perdòno’

Notte

Resta il silenzio

solo quello è utile

e lasciare che la notte

mastichi il suo tempo.

Ci siamo perduti l’anima,

uomini,

l’anima.

L’abbiamo perduta

quando abbiamo scambiato

le nostre scarpe da mendicanti

con le cattedre

accademiche.

E anche con poco guadagno:

l’illusione.

Volevamo insegnare l’anatomia del cuore

senza averne mai conosciuto il ritmo.

Del nostro.

Di notte.

Ora.

La notte misericordiosa

ci obbliga alla conoscenza,

paradosso della verità.

Silenzio adesso,

piccolo popolo, salvato

ma non per questo salvante.

Silenzio,

e fattene una ragione,

balconi discorsi e  strategie

sono di re e  generali.

La sentinella ha solo piedi e occhi,

poche volte in verità gli è richiesta la voce.

E i piedi della sentinella

sono aratri

sulla stessa via,

avanti

indietro

paziente

umile.

E gli occhi della sentinella

sono da conficcare nel buio,

benchè

stupidi di sonno

e di paura.

E quando incontrerà finalmente, davvero, il nemico

prima per la propria pelle

e poi, forse, per il mondo

come una supplica al mondo

unica parola d’odine:

“perdòno”

Give-A-New-Look-To-Your-Desktop-with-Dark-Night-Wallpapers1